“EFFETTO INSEGNANTE”

Dicembre 4, 2013 in psicologia milano da admin

Psicologa Scolastica

Effetto insegnante”

Anna Oliverio Ferraris (Università La Sapienza Roma)

Uno studio canadese del 1990 di David Aspy, ma tutt’ora modello di riferimento per i risultati ottenuti, sottolineava il ruolo del cosiddetto insegnante, ossia di come un insegnante preparato e capace contribuisca in maniera sostanziale alla riuscita dei ragazzi, compensando anche un’educazione familiare carente o uno svantaggio sociale. Perché ciò avvenga, però , è necessario che l’insegnante possieda le qualità di autenticità, considerazione per l’alunno, empatia.

Quando in classe aleggiavano queste qualità, gli alunni progredivano molto di più nel corso dell’anno scolastico di quanto non avvenisse in altre classi.

In pratica, si verificava una sorta di “effetto Pigmalione” che creava un clima emotivo favorevole all’apprendimento, esteso però a tutta la classe.