LOGOPEDIA: AGRAFIA.

Marzo 23, 2014 in Disturbi.Logopedia da admin

Agrafia.

 Perdita parziale (paragrafia) o totale (agrafia) della capacità di scrivere, che insieme a quella di leggere (Alesia) si manifesta quasi sempre nelle afasie sensoriali.

¬†L’agrafia, che colpisce sia la scrittura spontanea sia quella sotto dettatura si manifesta, nelle forme meno gravi dove la scrittura e ancora possibile, nelle forme dell’agrafia letterale (mancanza di sillabe o lettere), agrafia verbale (mancanza di parole), paragrafia letterale (scambio di lettere), paragrafia verbale (scambio di parole).¬†

¬†Oltre che alla compromissione dell’area corticale sulla faccia laterale dell’emisfero sinistro, definita giro angolare o clicca curva, la agrafia pu√≤ dipendere dalla semplice sconnessione care visive e aree uditive in s√© integre. Ci√≤ √® dimostrato da recenti studi su casi di afasia in soggetti giapponesi il cui sistema di scrittura e composto da ideogrammi e da due tipi di fonogrammi . Messi alla prova, detti afasici hanno mostrato un disturbo selettivo a carico della scrittura per fonogrammi (dove √® richiesta la connessione tra sistema visivo e sistema uditivo) e non per la scrittura per ideogrammi dove il sistema uditivo non √® interessato.¬†

¬†Dalla agrafia √® distinta disgrafia, che una difficolt√† nell’apprendimento della scrittura, spesso connessa a dislessia in bambini con livello di intelligenza normale. Si √® constatato che i bambini disgrafici

 presentano spesso un problematico adattamento emotivo-affettivo, senza tuttavia una ripercussione proporzionale sulla gravità della turba grafica. 

Fonte: Umberto Galimberti